Perchè è importante collaborare a casa | Giuseppe Gimondo
16625
post-template-default,single,single-post,postid-16625,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Perchè è importante collaborare a casa

Perchè è importante collaborare a casa

Giuseppe Gimondo perchè collaborare a casaBen trovati Ladies & Gentlemen, oggi analizzeremo perchè è importante collaborare a casa e quali benefici può apportare in una coppia.

La famiglia è come una squadra, perciò, il contributo di ognuno (figli e papà compresi!) è ugualmente indispensabile per il bene comune.

Vediamo, dunque, i motivi per cui, nella quotidianità, collaborare dovrebbe essere normale.

 

Perchè è importante collaborare a casa – La coppia

Rientra nel ruolo di ogni persona fare in modo che il partner non subisca da solo il carico della famiglia che si è costruita insieme.

La casa racchiude molti significati psicologici ed emotivi; è il posto in cui si costruisce la storia tra due persone: ossia il cuore della coppia.

Intesa in questo senso, la collaborazione domestica è un gesto d’amore che ciascuno fa nei confronti dell’altro, in cui non ci sono limiti o compiti predefiniti.

E’ chiaro che, compatibilmente con i propri impegni lavorativi,  ogni buon gentleman sa come dare una mano per alleviare la propria donna.

Dal momento che a cucinare ed a lavare i piatti solitamente è lei, un aiuto per apparecchiare e sparecchiare la tavola, sarà sicuramente ben accetto.

Non trascuriamo come l’importanza di semplici gesti (rifare il letto o non lasciare i propri abiti sparsi per casa) possano alleviare la nostra donna.

Le coppie dove la gestione familiare è condivisa funzionano meglio, i coniugi sono più soddisfatti e l’intesa sessuale ne giova.

Se la donna è felice per l’aiuto ricevuto, è anche meno stanca e accoglie più volentieri il marito sotto le lenzuola.

Tuttavia ci sono donne che, sebbene il marito si offra ad aiutarle in casa, vogliono fare tutto da sé, oppure accettano l’aiuto lamentandosi in continuazione.

In questi casi la donna deve imparare ad evitare atteggiamenti dominanti ed iniziare a concepire i lavori domestici come un lavoro di squadra.

 

Perchè è importante collaborare a casa – I figli

Capitolo a parte merita, senza dubbio, la collaborazione da parte dei figli.

I genitori che possono contare su di essi, si stancheranno e si stresseranno meno e, di conseguenza, in casa si respirerà un’aria più serena.

Un figlio che abituiamo ad essere servito e riverito, penserà di averne diritto, senza apprezzare le nostre attenzioni.

Sostituendoci a lui e trattandolo come se fosse sempre piccolo, potremmo impedirgli di crescere, diventare autonomo e assumersi le proprie responsabilità.

Sono dell’avviso che si dovrebbe insegnare il valore del rispetto, a partire dalle piccole cose.

Mangiare biscotti, noncuranti delle briciole che cadono o non cambiarsi all’ingresso le scarpe bagnate per la pioggia, per esempio, sono mancanze di rispetto.

State tranquilli che, dicendo ai nostri figli di spazzare il pavimento o ripulirlo dal fango che hanno portato, la prossima volta staranno più attenti.

Insegnandogli l’importanza di rifarsi il letto da soli prima di uscire di casa o riordinare i giocattoli dopo averci giocato, contribuirà a farlo diventare autonomo e maturo.

Chiaramente c’è un’età giusta per ogni cosa – non si può certo chiedere ad un bimbo di 20 mesi di spazzare in cucina – ed usare la tecnica del lavoro di casa come un gioco, li farà divertire ed abituare ad essere responsabili.

 

Spero di esser stato esaustivo sul perchè è importante collaborare a casa così come lo sono stato su cosa fare per essere un gentleman.

Qualora vogliate dire la vostra, non esitate a farmelo sapere nei commenti sottostanti.

 

“La cavalleria non è morta…non ancora!”

Giuseppe Gimondo

48 Comments
  • Maria
    Posted at 13:50h, 22 giugno Rispondi

    Ma ci fossero più uomini così, mio marito non mi aiuta mai. ? posso mandartelo una settimana per delle ripetizioni? Magari gli insegni che dare una mano non fa mica male. Buon fine settimana e complimenti per l’articolo.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 21:59h, 22 giugno Rispondi

      Ciao Maria, mandamelo pure: sono sicuro di potergli insegnare alcune cose e ridartelo come nuovo! 😉 grazie mille per la tua gentile presenza ed il supporto costante: lo apprezzo molto. buon fine settimana!

      • Ludovica
        Posted at 15:48h, 01 luglio Rispondi

        Paragonare la famiglia ad una squadra lo trovo fantastico!Alla base di tutto c’è il rispetto delle persone in quanto tali e non per il ruolo che hanno.Capito questo tutto sarà più facile!

        • Giuseppe Gimondo
          Posted at 16:07h, 01 luglio Rispondi

          Mi fa piacere sapere che sei dalla mia parte Ludovica! il tuo supporto costante significa molto per me! 😉 passa una splendida giornata!

  • Debora
    Posted at 13:58h, 22 giugno Rispondi

    Permettermi di dirti che questo è uno dei tuoi articoli migliori. Adoro il modo in cui scrivi ed aspetto ogni fine settimana per leggerti. Continua così gentleman.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 21:59h, 22 giugno Rispondi

      Che gentile Deborah: grazie mille per essere una mia lettrice così affezionata! ti auguro una splendida serata!

  • Sabrina
    Posted at 14:35h, 22 giugno Rispondi

    Avevo votato al sondaggio di instagram pochi giorni fa e credo di aver scelto bene perché hai scritto un altro dei tuoi articoli ?. Mi piacerebbe che scrivessi di più sulle buone maniere perché questo mondo ne ha veramente bisogno. Buona giornata gentiluomo ?

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 22:07h, 22 giugno Rispondi

      Mi fa piacere che tu abbia votato al sondaggio Sabrina (e per questo ti ringrazio)! sto preparando degli altri articoli proprio sulle buone maniere e saranno pubblicati nelle prossime settimane! 😉 ti auguro una splendida serata e grazie mille per la tua gentile presenza!

  • Marlena_oanca
    Posted at 14:48h, 22 giugno Rispondi

    Buongiorno ,anche questa volta, articolo bellissimo, utile, non mi lamento di mio marito, ma sono alle prese con mia figlia, aspetta che cade tutto dal cielo, ( il cielo è la mamma e papà )?!!!! Ci sto lavorando con mia figlia, e sai cosa farò? ? Li farò leggere il tuo bellissimo articolo, sono curiosa di vedere la sua reazione! !! Buona giornata , complimenti Giuseppe! !!!

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 22:09h, 22 giugno Rispondi

      Grazie mille per il tuo supporto costante Marlena: lo apprezzo molto! fammi sapere cosa avrà detto tua figlia riguardo all’articolo! passa una splendida serata!

  • Loredana
    Posted at 15:01h, 22 giugno Rispondi

    Concordo pienamente con quello che hai scritto. Da quando mio marito mi da una mano a casa anche il nostro rapporto è migliorato e mi sento meno stanca. Molto interessante anche la parte sui figli. Bravo Giuseppe. Buon weekend.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 22:10h, 22 giugno Rispondi

      Mi fa molto piacere sentirti dire questo Loredana: è sempre bello sapere che c’è collaborazione in famiglia! grazie mille per le belle parole! buon fine settimana anche a te!

  • Luca
    Posted at 16:23h, 22 giugno Rispondi

    Mi sono rivisto nella parte in cui hai scritto delle donne che accettano l’aiuto del marito ma si lamentano in continuazione, perché mia moglie fa così. Credimi che mi fa passare la voglia di aiutarla. Tu cosa dici di fare?

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 22:15h, 22 giugno Rispondi

      Ciao Luca, io cercherei di capire esattamente come mia moglie vorrebbe che facessi le cose e, poi, cercherei di farle in quel modo: sono sicuro che apprezzerà il tuo aiuto! 😉 grazie mille per la tua gentile presenza: significa molto per me!

  • Sofia
    Posted at 17:04h, 22 giugno Rispondi

    Ciao Giuseppe, innanzitutto complimenti per l’articolo su questo argomento! Purtroppo il problema che io rilevo in casa mia e nelle altre famiglie,parlando con altre mamme che hanno figli adolescenti (sia maschi che femmine) è la totale mancanza di collaborazione da parte dei figli! Ti assicuro che sono un “comandante in caserma”…le ho provate tutte e ripeto ogni giorno le stesse cose:”Non accumulare vestiti sulla sedia.Metti in ordine.Usa il cesto della biancheria sporca e nn il pavimento!Avvita il tappo del dentifricio.Dopo la doccia metti in ordine il bagno…”Ti elenco giusto qualcosa…È una lotta continua!E a quanto pare è un problema generale…Dove sbagliamo noi mamme?Ecco, io più dei mariti, trovo la nuova generazione totalmente priva di rispetto, nonostante il rispetto si insegni fin da piccoli.Grazie Giuseppe, un abbraccio.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 23:07h, 22 giugno Rispondi

      Ciao Sofia, ahimè devo darti ragione! non tendo mai a fare di tutta l’erba un fascio ma, mi rendo conto, che molti adolescenti non abbiano nemmeno idea di cosa sia il rispetto! nel mio piccolo, con le mie foto ed i miei articoli sul blog, cerco di far veicolare a più persone possibili i miei messaggi (buone maniere, galanteria e rispetto per le donne) e devo ringraziare chi, come te, mi sostiene sempre con la sua gentile presenza e mi aiuta a diffondere questi messaggi (sperando che non si perdano con il passare delle generazioni)! un abbraccio e buona serata!

  • Francesca Sturba
    Posted at 17:29h, 22 giugno Rispondi

    Complimenti, eccellente come sempre

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 23:08h, 22 giugno Rispondi

      Tu gentile come sempre, Francesca! il tuo supporto costante significa molto per me! passa una splendida serata!

  • Luciana Borsa
    Posted at 22:08h, 22 giugno Rispondi

    In tanti dovrebbero leggere le tue parole! La collaborazione è fondamentale. Sei un ragazzo intelligente e sensibile. Il mondo maschile dovrebbe imparare.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 23:11h, 22 giugno Rispondi

      La tua dolcezza e gentilezza nei miei confronti sono incredibili Luciana: grazie mille! sai bene che cerco di far veicolare a più persone possibili i miei messaggi e devo ringraziare chi, come te, mi sostiene sempre con la sua gentile presenza e mi aiuta a diffondere questi messaggi (sperando che non si perdano con il passare delle generazioni)! ti auguro una splendida serata!

  • susi sallei
    Posted at 16:38h, 23 giugno Rispondi

    Carissimo Giuseppe…io penso che il problema della collaborazione tra coniugi nell’ambito domestico stia a monte…Non voglio generalizzare ma sono le mamme che hanno figli maschi che devono educarli alla collaborazione nei lavori domestici…purtroppo molte donne ancora dicono “va be’ma e’un maschio” come se questa possa essere una giustificazione a non fare nulla in casa…io posso testimoniare la mia esperienza….mio fratello autonomo in tutto invece mio marito all’inizio non si sapeva nemmeno cucinare un uovo sodo…Dipende da noi donne crescere uomini consapevoli che hanno una compagna di cuore e non una cameriera.Grazie Giuseppe i tuoi articoli sono bellissimi e sono spunto di riflessione????

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 17:07h, 23 giugno Rispondi

      Cara Susi, la tua riflessione è senza dubbio degna di nota (non avevo dubbi che sarebbe stata così). Effettivamente, senza fare di tutta l’eba un fascio, un figlio maschio è meno incline ad apprendere certi insegnamenti fin quando non si trova costretto dagli eventi! credo che ogni genitore dovrebbe responsabilizzare i propri figli sin da piccoli (onde evitare di “creare” uomini e donne che da adulti non sanno nemmeno compilare un bolletino da pagare o mettere un chiodo in un muro)! grazie mille per la tua gentile presenza ed il supporto costante: lo apprezzo molto! ti auguro una splendida serata!

  • Daniela S.
    Posted at 18:10h, 23 giugno Rispondi

    Abbastanza esaustivo… dovrebbero leggerlo in tanti maschietti e rifletterci sopra ?, anche il mio di maschietto, che in casa non alza un dito, come se tutto gli fosse dovuto ? ! …complimenti ancora un bell’articolo

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:16h, 23 giugno Rispondi

      Come ben sai Daniela, cerco di far veicolare a più persone possibili i miei messaggi perchè, nel mio piccolo, penso che dando il buon esempio ed affrontando determinati argomenti, certi valori possano ritornare ad essere la regola e non l’eccezione! grazie mille per essere una mia lettrice affezionata: il tuo supporto costante significa molto per me! ti auguro una splendida serata!

  • Alessia
    Posted at 19:13h, 23 giugno Rispondi

    Ciao Giuseppe.
    Ho letto molto attentamente e con entusiasmo il tuo nuovo articolo.
    Devo dire che parole più giuste non potevi trovarle. Condivido in pieno quanto scritto e soprattutto da donna confermo che un aiuto in casa migliora molti aspetti della vita!
    Aggiornami circa i tuoi prossimi articoli,leggerti è davvero un piacere.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 19:22h, 23 giugno Rispondi

      Non avevo dubbi che una persona gentile e sensibile come te avrebbe apprezzato e condiviso quanto scritto! spero che con i miei messaggi, il buon esempio ed affrontando determinati argomenti, certi valori possano ritornare ad essere la regola e non l’eccezione! grazie mille per la tua gentile presenza ed i graditi commenti: significano molto per me! ti auguro una splendida serata Alessia!

  • Tina
    Posted at 21:48h, 23 giugno Rispondi

    Tutti ottimi consigli da mettere in pratica … di una cosa sono certa : le basi devono essere poste già nei bambini ( io lo sto già ampiamente facendo con i miei piccoli ) affinché, crescendo , siano capaci di capire che aiutare è bello e fa stare bene e meglio tutti …???

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 09:25h, 24 giugno Rispondi

      Concordo pienamente con quanto hai appena detto Tina e mi congratulo con te perchè li stai già educando di modo da farli crescere con lo spirito di collaborazione (che si trasformerà nell’abilità di sapersela cavare se mai dovessero andare a vivere da soli quando diventeranno grandi)! è un piacere conoscere il punto di vista di persone come te ed è motivo di orgoglio averti fra i miei lettori/lettrici! ti auguro una splendida giornata!

  • Giovanna
    Posted at 11:52h, 24 giugno Rispondi

    Ciao Giuseppe !
    Ottimo articolo, hai centrato secondo me, uno degli aspetti più importanti per il rapporto di coppia, concordo pienamente con ciò che hai scritto e complimenti perché hai un modo di scrivere davvero piacevole da leggere!! Aspetto il prossimo ☺️

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 12:12h, 24 giugno Rispondi

      Ciao Giovanna, ti ringrazio per le belle parole e mi fa piacere che tu sia fra le mie lettrici! cerco di scrivere in maniera “leggera” e con un pizzico di ironia di modo che, con i miei articoli ed i miei messaggi, possa cercare di far ritornare alcuni valori ad essere la regola e non l’eccezzione! ti auguro una splendida giornata e grazie mille per il supporto costante: lo apprezzo molto!

  • Roberta
    Posted at 17:48h, 25 giugno Rispondi

    Io sono fortunata perché se possono mi aiutano a casa…diciamo che però quando ho tempo riesco a fare tutto da sola…e comunque caro Giuseppe tu sei veramente un modello di uomo che tutti dovrebbero seguire… grazie per il tuo modo molto piacevole di scrivere…

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:22h, 25 giugno Rispondi

      Ti ringrazio per le belle parole Roberta e mi fa piacere che tu sia fra le mie lettrici! cerco di scrivere in maniera “leggera” e con un pizzico di ironia di modo che, con i miei articoli ed i miei messaggi, possa cercare di far ritornare alcuni valori ad essere la regola e non l’eccezzione! sono sempre io a dover ringraziare le persone gentili ed educate come te, che mi supportano costantemente! ti auguro una splendida serata!

  • Linda
    Posted at 12:02h, 26 giugno Rispondi

    Condivido appieno tutto ciò che hai scritto, anche se poi la pratica è un po’ più difficile da far digerire a molti ometti? comunque l,’articolo se molti lo leggessero da degli ottimi spunti per alleggerire le donne che oltretutto lavorano anche fuori casa Ciao Giuseppe

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 14:41h, 26 giugno Rispondi

      Grazie mille per le belle parole ed il supporto costante, Linda: lo apprezzo molto! 😉 ti auguro una splendida giornata!

  • Michela
    Posted at 15:57h, 26 giugno Rispondi

    Sono ottimi consigli, funzionano anche se con i figli non è facile. Comunque grazie cercherò di migliorarmi . ?

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:34h, 26 giugno Rispondi

      Mi rendo conto che fare il genitore è molto difficile ma apprezzo tantissimo chi, come te, ammette di aver voglia sempre di migliorarsi! hai tutta la mia stima Michela! 😉 un caro saluto e buona serata!

  • Denise
    Posted at 18:10h, 26 giugno Rispondi

    Come sempre sagge parole e da spunto per chiunque, mitico il mio amico Giuseppe!!!! Super complimenti!!!!

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:35h, 26 giugno Rispondi

      Sono, come sempre, io a doverti ringraziare per le splendide parole ed il supporto costante: sai bene quanto questo significhi per me! 😉 un abbraccio Denise!

  • Cibeli Amoroso
    Posted at 23:30h, 28 giugno Rispondi

    Credo che tutti devono fare il lavoro della casa, ho insegnato a mio figlio già da piccolo così come insegno ai miei piccoli allievi, questo è quello che posso contribuire. Complimenti per il blog e forte abbraccio

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 10:22h, 29 giugno Rispondi

      Mi complimento con te perchè stai responsabilizzando tuo figlio già da piccolo (te ne sarà grato quando saprà fare tutto da grande)! grazie mille per il supporto costante ed i graditi commenti, Cibeli: significano molto per me!;) un abbraccio e buona giornata!

  • Mery
    Posted at 19:38h, 29 giugno Rispondi

    Ciao Giuseppe complimenti x l articolo da te scritto dato che non se ne parla mai del Collaborare in famiglia… La differenza sta nella disciplina, Nell educazione ricevuta. Ovvero se si è cresciuti in una famiglia dove la collaborazione non è un dovere ma è simbolo di rispetto e di unione allora si continuerà a vivere Collaborando e aiutando… Ma se si è cresciuti in una famiglia con concetti stupidi (tipo.. È la donna che se ne deve occupare) o comunque si è abituati a non far nulla, a non aiutare allora non si imparerà mai a capire il vero valore, significato di collaborazione.

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 08:50h, 30 giugno Rispondi

      Ciao Mery, sono pienamente d’accordo sul fatto che alla base di tutto ci debba essere la disciplina! sono da sempre un accanito sostenitore della collaborazione, tanto in famiglia che al di fuori di essa! grazie mille per avermi esposto il tuo interessantissimo punto di vista e per essere una mia lettrice: lo apprezzo molto! 😉 ti auguro una splendida giornata!

  • Barbara
    Posted at 18:13h, 01 luglio Rispondi

    Ciao Giuseppe , il tuo articolo è molto interessante. Trovo che sia soprattutto una questione di rispetto aiutare la propria compagna nelle faccende domestiche e dividersi i compiti. Per esperienza il mio ultimo ex non sapeva nemmeno farsi un piatto di pasta, per fortuna mia non c’’è stata una convivenza, ma quando si andava in vacanza per me me era frustrante, non solo pretendeva tutto pronto e all’ora che voleva, ma dirigeva anche come voleva le cose. Più che una donna sembrava ci volesse la serva. condizioni del genere non lo auguro a nessuna donna. Credo che tutti nel loro piccolo dovrebbero contribuire, anche per sapersela cavare da soli se manca la propria compagna. E poi, è così bello fare le cose insieme, perché non fare anche questo!

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 20:52h, 01 luglio Rispondi

      Ciao Barbara, ti ringrazio per aver esposto in maniera così esaustiva il tuo pensiero! condivido pienamente tutto quello che hai scritto e sono contento di avere una donna così in gamba e gentile fra le mie lettrici! 😉 passa una splendida serata e grazie mille per il supporto costante: signfica molto per me!

  • Samantha
    Posted at 17:02h, 02 luglio Rispondi

    Ciao mi permetto di darti del tu….. Ho letto il tuo articolo devo dire molto interessante e giusto….. Nn ho nulla da aggiungere se Nn che gli uomini debbano essere educati a fare ciò da piccoli…. In modo che da adulti venga tutto spontaneo….. Ho un figlio e sto cercando di educarlo così! Sei stato esaustivo complimenti!

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:14h, 02 luglio Rispondi

      Ciao Samantha! dammi tranquillamente del “tu” perchè sono semplicemente un ragazzo e cerco semplicemente, con i miei articoli ed i miei messaggi, di far ritornare alcuni valori ad essere la regola e non l’eccezzione! 😉 ti faccio i miei complimenti per quello che stai facendo con tuo figlio (quando sarà grande, sia lui che il mondo ti saranno grati per aver cresciuto un uomo responsabile)! ti auguro una splendida serata!

  • Ivana
    Posted at 17:54h, 02 luglio Rispondi

    Articolo eccellente e veritiero….quello che ho sempre pensato anch’io,”la famiglia è una squadra”

    • Giuseppe Gimondo
      Posted at 18:16h, 02 luglio Rispondi

      Sono da sempre un accanito sostenitore della collaborazione, tanto in famiglia quanto al di fuori di essa! grazie mille per avermi esposto il tuo punto di vista e per essere una mia lettrice: lo apprezzo molto! 😉 ti auguro una splendida serata Ivana!

Post A Comment