Il Gentleman: perfetta fonte d'ispirazione | Giuseppe Gimondo
15549
post-template-default,single,single-post,postid-15549,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Il Gentleman: perfetta fonte d’ispirazione

Il Gentleman: perfetta fonte d’ispirazione

Eccoci di nuovo followers, oggi analizzeremo l’educazione di un buon gentleman e di come la sua vita debba essere una fonte d’ispirazione per gli altri.

Il vero gentleman conosce bene l’importanza di intrattenere rapporti educati come anche la necessità di sapersi rapportare agli altri in modo gentile – adattandosi, al contempo, al contesto e alle persone che si hanno di fronte. Queste sono le vere armi vincenti tanto nella vita personale quanto in quella lavorativa.

Ciò che mi preme ribadire fin da subito è l’importanza, per il gentleman, di rappresentare un esempio di vita, anche e soprattutto, per i più piccoli. Insegnare loro come comportarsi in ogni situazione e come adattarsi in modo efficace alle novità che la vita mette loro davanti significa aiutarli a sviluppare la loro intelligenza emotiva; punto, questo, da cui partire per raggiungere il successo personale nella vita e nella società in cui verranno catapultati.

Abbandoniamo quel clichè da baretto de “non esistono più gli uomini di una volta” tanto inflazionato poiché, una volta che vi sarete distinti per buon gusto ed educazione, non farete più parte della massa.

Il vero gentleman darà sempre le giuste attenzioni; non farà mai mancare nulla alla sua donna; saprà destreggiarsi in conversazioni tra “serio e faceto”; non guarderà ripetutamente il cellulare mentre intrattiene conversazioni – ma manterrà lo sguardo fisso sul suo interlocutore – e soprattutto, sarà da esempio agli occhi dei bambini i quali vedranno in voi l’uomo che vorranno essere domani o che vorranno al loro fianco.

 

“La cavalleria non è morta…non ancora!”

Mischevioussmile




No Comments

Post A Comment