Cibi a zero calorie - esistono davvero? | Giuseppe Gimondo
16154
post-template-default,single,single-post,postid-16154,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Cibi a zero calorie – esistono davvero?

Cibi a zero calorie – esistono davvero?

cibi a zero calorie gentleman caffè acitrezzaBen trovati Ladies & Gentlemen, tutti sanno che, quando si tratta di perdere peso, il primo aspetto a cui si deve prestare attenzione è l’alimentazione ed in questo articolo faremo chiarezza sui c.d. cibi a zero calorie.

Se siete tra le persone costantemente a dieta e che prima di mangiare qualcosa vanno a controllare quante calorie apportano, sappiate che raggiungere il peso forma, come dice qualsiasi dietologo o nutrizionista che si rispetti, non è una questione di ‘mangiare poco’, ma di mangiare bene.

Tutti si possono permettere di consumare pasti sazianti senza rinunciare al gusto, l’importante è che in tavola ci siano cibi poveri di calorie, ma ricchi di sostanze benefiche e nutrienti.

Gli alimenti che rientrano in questa categoria (ossia i cibi a zero calorie) sono molti più di quanti possiate pensare.

 

BEVANDE AROMATICHE

Caffè

Il caffè, a patto che non si aggiunga lo zucchero o altri dolcificanti, rientra tra i cibi a zero calorie. Una tazzina ne contiene solo 2 e se assunto in modo corretto, senza abusarne, stimola l’organismo a bruciare i grassi.

 

ORTAGGI

Pomodoro

Tra gli alimenti meno calorici (ma più diffusi nella nostra cucina mediterranea) in assoluto, i pomodori sono anche ricchi di licopene: un potente antiossidante che aiuta a regolare il colesterolo.

 

Carota

Un tubero molto utilizzato in cucina e molto nutriente, grazie al grande contenuto di beta-carotene: mangiarne abitualmente migliorerà anche la vostra abbronzatura (di cui ho già parlato in un mio articolo precedente).

 

Zucchina

Un ortaggio a basso impatto calorico e molto versatile in cucina: è infatti utilizzabile sia come piatto principale che come contorno (io le adoro grigliate).

Le zucchine sono molto leggere anche per la digestione.

 

Cipolla

Forse non molto indicata da mangiare come piatto principale (specialmente se in giornata avrete un incontro galante o un appuntamento di lavoro), la cipolla è un ottimo condimento e contorno, povera di calorie e ricca di acqua e fibre.

 

Cavolfiore

Il classico ortaggio che ogni madre tenta in ogni modo di propinare al proprio figlio sin dalla tenera età.

Sappiate che, oltre ad essere povero di calorie e dare un grande senso di sazietà, è anche un antiinfiammatorio e un digestivo naturale.

 

Cetriolo

Il contenuto incredibile di acqua, presente in questo ortaggio, lo rende un alimento a impatto calorico insignificante e perfetto per idratarsi.

 

Cavolo verde

Un ortaggio ricco di fibre, vitamina C, vitamina K, beta-carotene e sali minerali come calcio e potassio: tutti questi nutrienti lo rendono un vero e proprio superfood.

 

Sedano
Contiene solo 16 calorie per 100 grammi ed è questo il motivo per cui lo si ritrova in tutte le diete dimagranti.

Il sedano è composto per la maggior parte da acqua, il 75%, e il restante da fibre: può essere sgranocchiato crudo oppure utilizzato per preparare le centrifughe.

 

Lattuga

Perfetto contorno per la carne magra in quanto 100 grammi di lattuga corrispondono a 14 calorie.

 

FRUTTA

Anguria

E’ dissetante, dal gusto dolce e praticamente privo di calorie.

Contiene inoltre molta acqua e sostanze antiossidanti, utili per rallentare l’invecchiamento della pelle: caratteristiche che fanno di questo frutto uno dei cibi a zero calorie più apprezzati.

 

Arancia

Questo agrume è idratante, rinfrescante, contiene pochissime calorie e molta vitamina C, la quale è utile per migliorare il sistema immunitario e mantenere la pelle giovane stimolando la produzione di collagene.

 

Sappiate che varietà e bilanciamento di alimenti e nutrienti sono alla base di ogni dieta salutare (per avere la pancia piatta – come visto in un articolo precedente), per cui, costruirsi un menù giornaliero basato esclusivamente su questi alimenti non ha molto senso.

Molto meglio allora trasformare il ruolo di questi cibi a zero calorie da comparse a protagonisti dei vostri pasti.

 

“La cavalleria non è morta…non ancora!”

Giuseppe Gimondo

2 Comments
  • Paola
    Posted at 19:52h, 30 Settembre Rispondi

    Molto interessante!

Post A Comment